Meltdown e Spectre, come difendersi. Cominciamo dal browser: vi presento Brave

La notizia del momento nel mondo dell’informatica riguarda Meltdown e Spectre, le due gravi vulnerabilità hardware che colpiscono praticamente quasi tutti i processori prodotti negli ultimi venti anni. Per approfondire vi consiglio questo articolo di Carola Frediani pubblicato su La Stampa online.

Uno dei modi attraverso i quali è possibile lanciare un attacco passa proprio attraverso il browser.

Meltdown e Spectre, ha fatto sapere la fondazione dietro a Firefox, potrebbero essere sfruttate attraverso alcune righe di codice (JavaScript) inserite in un sito web.

A quel punto basta che un utente col computer vulnerabile visiti quelle pagine per consentire a un attaccante di accedere a informazioni riservate che siano elaborate in quel momento dal suo pc. (fonte: Carola Frediani, La Stampa)

Nel browser passa gran parte della nostra vita sociale e professionale ed è uno strumento che richiede la massima attenzione da parte dell’utente. Per questo motivo deve essere sempre aggiornato e possibilmente provvisto di alcuni tool che rendono la navigazione più sicura (v. ad es. questa pagina della EFF ed anche quella del progetto Panopticlick, sempre della EFF ).

Brave è un browser open source progettato per bloccare gli annunci pubblicitari ed il tracking rendendo la navigazione più veloce e sicura. In buona sostanza con Brave si hanno di default tutti principali miglioramenti che con gli altri browser richiedono l’installazione di plugin come AdBlock, NoScript ecc. . L’interfaccia di configurazione è semplicissima e l’utente può adattare il browser alle sue esigenze di navigazione. Brave prevede inoltre un innovativo sistema di remunerazione dei curatori siti Internet attraverso micropagamenti volontari. Questo sistema è stato introdotto per fornire una entrata alternativa ai curatori dei siti che con il blocco della pubblicità perdono una delle principali fonti di reddito.

Uso Brave da una settimana è lo trovo senza dubbio più veloce di Firefox. L’esperienza di navigazione è stata ottima ed essendo basato su Chromium e sul suo motore Blink non ho avuto problemi nell’uso dei dispositivi di firma digitale su un pc già configurato per utilizzarli con Chrome e Firefox.

Per scaricare Brave cliccare qui

 

Naviga in https con la nuova estensione di Firefox

 

Informazioni su

Avv. Mario Sabatino Law Firm - Italy WEB: www.sabatino.pro Twitter: www.twitter.com/mariosabatino www.twitter.com/studiosabatino

Taggato con: , ,